Festa dei Tabernacoli: tra passato e presente   Aggiornato recentemente!

comune-di-siena

Il concorso per la Festa dei Tabernacoli è organizzato dal Magistrato delle Contrade insieme con il Comitato Amici del Palio, con il patrocinio del Comune di Siena e dell’Amministrazione Provinciale. Questo concorso ha luogo l’8 settembre di ogni anno, in occasione della ricorrenza della Natività della Madonna.
La manifestazione, oltre a continuare una tradizione facente parte della vita contradaiola, vuole valorizzare i tabernacoli cittadini fortemente legati al sentimento popolare, cercando al contempo di svolgere un ruolo educativo per le giovani generazioni di contradaioli.
La preparazione della festa comincia diversi giorni prima, con i bambini che vanno ad “accattare” le offerte per le vie della città, suonando i campanelli delle abitazioni oppure chiedendo un obolo ai passanti.
Nel frattempo, sotto la guida dei coordinatori del gruppo giovani, ciascuna contrada sceglie il tema ed il tabernacolo da decorare.
Comincia così, nei pomeriggi che precedono la “Festa dei Tabernacoli”, un lavoro di squadra, fatto di allegria, di colori, di disegni: si inizia decorando gli addobbi, modando la carta e intrecciando fiori. Piano piano l’opera d’arte fatta dai piccoli prende forma e sul far della sera è pronta per essere ammirata dalla cittadinanza ed essere passata in rassegna da una giuria che sceglierà il tabernacolo più bello.

Un po’ di storia…..
Tabernacolo deriva dalla parola “taberna” che significa capanna o dimora, nella quale viene rappresentata un’immagine sacra.
Passeggiando per il centro storico di Siena possiamo ammirarne tanti e rappresentano una peculiarità urbanistica, storica e culturale di questa città. Si tratta di affreschi o rilievi in stucco realizzati tra il XIII ed il XX secolo, da artisti famosi o pressochè sconosciuti, a volte evidenti sulle strade principali ed altre volte defilati, alcuni grandi e imponenti ed altri piccoli e semplici.
Nel Medioevo le città erano costellate di tabernacoli, chiamati anche Madonnine o Madonnelle: alcuni studiosi ritengono che, prima del sentimento religioso, rispondevano alla necessità di illuminare gli angoli bui e malsicuri, che forse venivano rispettati più di un semplice lampione proprio perché destinati alla Madonna.
Tra le opere più interessanti ricordiamo la “Madonna col Bambino” affrescata nel trecento da Sano di Pietro a Porta Ovile e la “Madonna del Corvo” realizzato nel cinquecento dal Sodoma ad un angolo di via Stalloreggi, dove, secondo la tradizione, nel 1348 cadde il corvo appestato che diffuse il contagio in città. Altri tabernacoli raffigurano la Crocifissione, San Martino, San Bernardino da Siena, Santa Caterina e San Galgano.
Alcuni sono andati perduti già nell’antichità a causa dell’esposizione alle intemperie, ma il persistere delle tradizione ha portato a sostituire le immagini perdute con successivi dipinti nelle antiche incorniciature, ed anche alla realizzazione di nuovi tabernacoli.
A Siena se ne contano ancora una sessantina e l’8 settembre tutta la città si anima attorno ai tabernacoli con una genuina festa dedicata alla Madonna.

Al termine delle visite, i componenti della Commissione inseriscono la propria scheda in un’apposita busta e la sigillano apponendovi la propria firma insieme con quella del Presidente della Commissione; queste buste sono inserite in un’altra busta che, opportunamente sigillata, viene consegnata al rappresentante del Magistrato delle Contrade.
Tutte le buste sono conservate presso la sede del Magistrato fino all’8 dicembre, giorno in cui, nella sede del Comitato Amici del Palio, verranno aperte.

La sera di lunedì 8 settembre, la Commissione giudicatrice della “Festa dei Tabernacoli 2016″, si è recata nelle varie Contrade. La Commissione era così composta:
Magistrato delle Contrade – Fiamma Cardini
Comitato Amici del Palio – Michele Landi
Amministrazione comunale di Siena – Pasqualino Cappelli
Amministrazione provinciale di Siena – Raffaella Senesi
Curia Arcivescovile di Siena – Don Roberto Bruttini
Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo – Felicia Rotundo
Liceo Artistico Duccio di Boninsegna di Siena – Marta Batazzi
Nella riunione è stata sorteggiato il percorso che effettuerà la Commissione così stabilito:
Selva 19,00 Vicolo delle Carrozze
Nicchio 19,15 Vicolo di Finimondo
Leocorno 19,30 Via di Follonica
Civetta 19,45 Castellare degli Ugurgeri
Giraffa 20,00 Via delle Vergini
Bruco 20,15 Angolo Via di Mezzo-Via degli Orti
Lupa 20,30 Pratino di Fontenuova
Istrice 20,45 Fontegiusta
Drago 21,00 Vicolo della Pallacorda
Oca 21,15 Via S.Caterina – all’Incrociata
Chiocciola 21,30 Via San Marco
Tartuca 21,45 Castellare di Castelvecchio
Pantera 22,00 Vicolo del Contino
Aquila 22,15 Vicolo di Tone
Onda 22,30 Via Giovanni Duprè 8
Torre 22,45 Piazzetta Artemio Franchi
Valdimontone 23,00 Intersezione Via dei Servi Via delle Cantine.

di Marina Sorci


Concorso fotografico “L’occhio del visitatore”   Aggiornato recentemente!

fisiocriticiL’Accademia dei Fisiocritici aperta fino alle ore 12 del 30 settembre con partecipazione gratuita il concorso fotografico “L’occhio del visitatore” bandito dal Museo per fotoamatori grandi e piccini.

I visitatori potranno anche scattare foto e inviarle entro il 30 settembre alle ore 12 all’indirizzo angeli_museofisiocritici@museisenesi.org per partecipare al Concorso fotografico “L’occhio del visitatore” bandito dal Museo dell’Accademia per fotoamatori di ogni età. In palio originali premi di carattere naturalistico nel territorio toscano quali minicrociera, giro in battello ecologico, visite personalizzate a musei di storia naturale e oasi del WWF.

Due le sezioni del Concorso: Social e Tecnica. Per la Social vincerà la foto più votata a partire dal 3 ottobre, giorno in cui le foto in concorso saranno pubblicate in forma anonima. Per la sezione Tecnica sarà designata vincitrice dalla giuria una foto per ciascuna fascia di età: fino a 15 anni; fra 16 e 30 anni; dai 31 anni in su.

Locandina e regolamento con premi e modalità di partecipazione all’indirizzo: http://www.fisiocritici.it/calendario-eventi/icalrepeat.detail/2016/09/12/1560/-/concorso-fotografico-a-premi-l-occhio-del-visitatore

Si può seguire l’evento anche sui social: https://www.facebook.com/events/1714030095514594/ e https://plus.google.com/u/0/b/105043597818923574190/events/cvnko03n7jr9t0osc2vnuk7lois

 


Premio Letterario Città di Siena: pubblicato bando e regolamento

Library

Seconda edizione del premio letterario

PUBBLICATO IL BANDO E REGOLAMENTO DEL PREMIO CITTA’ DI SIENA

Lanciato in grande stile dal Gruppo Scrittori Senesi il Premio Letterario Città di Siena proprio in questi giorni.
E la giuria del Premio è stratosferica, con nomi che vanno da Paolo di Paolo a Vincenzo Fenili, da Massimo Biliorsi fino Catena Fiorello a Lucrezia Argentiero, con presidente della giuria di nuovo Pietro Cataldi Rettore dell’Università per Stranieri di Siena.
Il Premio è lanciato dal Gruppo Scrittori insieme alla Casa Edtrice il Leccio, con il patrocinio dell’Università per Stranieri di Siena, Comune di Siena e Club Unesco, e di nuovo si presenta come uno degli eventi culturali dell’anno, dopo il grande successo dell’edizione passata.
La data di scadenza per la presentazione delle opere per il concorso è fissata per il 31 dicembre, mentre le sezioni sono di nuovo due, quelle dello scorso anno. La Sezione
Opere edite, attivata tramite invito, con categoria Autori emergenti e Categoria Autori affermati, e poi la Sezione opere inedite (Romanzi o raccolta racconti inediti, e Raccolta
di poesie).

Informazioni, serittorisenesi@gmail.com e www.grupposcrittorisenesi.blogspot.it.


Associazione Comitato Giovani -Commissione Nazionale Italiana UNESCO: Avviso pubblico di selezione per soci regionali

L’Associazione Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, per il tramite
della rispettiva Rappresentanza Regionale di riferimento, bandisce un avviso pubblico, per titoli e
colloquio, di selezione per n. 4 soci regionali.

UNESCO

ART.1
L’Associazione si prefigge di supportare le attività dell’UNESCO in Italia nel campo dell’educazione, della scienza, della cultura e della comunicazione, promuovendone progetti, valori e priorità nelle comunità locali, attraverso la ricerca della partecipazione attiva di giovani e della società civile in iniziative ed eventi di rilevanza nazionale.
I soci regionali selezionati per ciascuna delle 20 regioni italiane, andranno ad affiancare il Rappresentante Regionale dell’Associazione ed i soci già presenti nel processo di strutturazione dell’organizzazione a livello locale, nella pianificazione e nella programmazione delle attività ad essa connesse e negli obiettivi del Comitato.

ART.2 Requisiti
I candidati, cittadini italiani o cittadini UE residenti in Italia, con domicilio in Toscana, di età compresa tra i 20 e i 35 anni, dovranno essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore e/o universitario ed essersi distinti per merito in ambito scolastico e/o accademico e/o professionale, nei campi dell’educazione, della scienza e della cultura.
Costituirà ulteriore titolo preferenziale la conoscenza di base del mandato dell’UNESCO ed esperienze pregresse nell’ambito del sistema delle Nazioni Unite (attività di ricerca e di studio, volontariato, tirocini, stage).
Completano il profilo affidabilità, senso di responsabilità, forte motivazione, ottima predisposizione
a lavorare in gruppo, buona conoscenza di una o più lingue straniere (inglese/francese), buona
conoscenza del proprio territorio sotto il profilo storico­artistico­culturale ed ambientale.
In particolare si ricercano profili attivi nei territori di Grosseto/Massa Carrara/Siena. Competenze in
ambito grafico costituiscono ulteriore valore aggiunto.
Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO
Piazza di Firenze 27 00186 ROMA Email: info@unescogiovani.it  C.F. 97818680585
ART.3
Le domande, corredate di curriculum vitae, lettera motivazionale (in formato PDF) e breve video di
presentazione (della durata massima di 1 minuto e da inviare tramite un link privato su un canale
a scelta del candidato, preferibilmente YouTube) dovranno essere inoltrate entro e non oltre le
ore 12.00 del giorno 10 ottobre 2016, a mezzo posta elettronica all’indirizzo: toscana@unescogiovani.it. Si prega di specificare nell’oggetto COGNOME e
PROVINCIA DI APPARTENENZA.
Il termine stabilito è perentorio e, pertanto, non saranno prese in considerazione le domande che
non siano state inoltrate entro il termine indicato. Farà fede la data e l’orario di ricezione della
email stessa.
Si precisa che gli Uffici della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO non sono in nessun
modo tenuti a dare informazioni riguardo il presente avviso di selezione e il processo di ricezione e
selezione delle domande annesso.
Contatto unico tramite il quale ricevere informazioni è l’indirizzo: toscana@unescogiovani.it
ART.4
I candidati selezionati saranno contattati, a mezzo email, dal Rappresentante Regionale dell’Associazione per lo svolgimento di un colloquio, le cui modalità verranno comunicate successivamente agli interessati.
ART.5
La posizione di socio regionale è volontaria e non prevede alcuna forma di compenso e/o rimborso.
La posizione di socio si perfeziona mediante il versamento della quota associativa, che dovrà avvenire nei 15 giorni successivi alla comunicazione della avvenuta selezione (100 euro a intera copertura dell’anno 2017).
E’ previsto un periodo di prova di 5 mesi all’esito positivo del quale il socio vedrà confermata la propria affiliazione.

Bando.pdf


Torre del Mangia… Perchè la chiamiamo così?   Aggiornato recentemente!

mangiaPur partendo da una levatura del terreno più bassa, la Torre del Mangia, raggiunge con i suoi 88 metri, la stessa altezza del campanile del Duomo di Siena. Simbolo del raggiunto equilibrio tra il potere celeste e quello terreno, senza che nessuno dei due superi e si imponga sull’altro.

Una delle curiosità legate alla Torre è sul nome, infatti da sempre il popolo senese è solito chiamare con soprannomi o epiteti cose o persone. Non fu escluso da tale consuetudine uno dei primi campanari adibiti a scandire le ore, tale Giovanni di Balduccio, “mésso dei Signori Nove”, noto per i suoi sperperi e i suoi vizi legati soprattutto alla cucina. Tale fama gli valse il nome di “Mangiaguadagni” o, più semplicemente, “Mangia”. Il lavoro di campanaro però non gli durò a lungo visto che nel 1360 venne subito installato il primo orologio meccanico. Quando poi nel 1400 Don Gasparo di Simone degli Ubaldini ne rifece i meccanismi, vi associò un automa per battere le ore sulla campana al posto del Balduccio. Il popolo senese conservò il nomignolo di “Mangia” anche per l’automa meccanico che l’aveva sostituito, in considerazione delle ingenti somme di denaro che venivano versate per i numerosi interventi di manutenzione e restauro dell’orologio e dei suoi complicati meccanismi. I resti di questo automa oggi sono conservati all’interno del Cortile del Podestà.

 

di Marina Sorci


Pausa estiva all’Università di Siena. Proseguono le immatricolazioni online

I SERVIZI CHE RIMANGONO APERTI E LA VISITA GUIDATA AL RETTORATO IL GIORNO DEL PALIO

rettoratoIn occasione della pausa estiva, che vedrà la chiusura delle strutture dall’11 al 20 agosto, all’Università di Siena rimarrà aperto l’ufficio Relazioni con il pubblico i giorni 11, 12, 17, 18, 19 agosto. Dalle 9 alle 13, in via Banchi di Sotto 55, l’ufficio accoglierà gli utenti, studenti, famiglie e tutti gli interessati, per informazioni sui corsi di studio,le immatricolazioni, le borse, i servizi, le agevolazioni, e tutto quanto può essere di interesse riguardo alle strutture dell’Ateneo, al suo funzionamento e anche alla città.
Proseguiranno durante tutti i giorni del mese le immatricolazioni via web, con la possibilità di svolgere completamente online tutte le procedure per scegliere di studiare in uno dei 32 corsi di laurea triennale o in uno dei 29 corsi di laurea magistrale, tra cui 13 percorsi insegnati in lingua inglese. Tutte le informazioni sull’offerta formativa e i link alle procedure si raggiungono dalla pagina www.unisi.it/immatricolazioni.
Anche la Sala Rosa, la sala studio del Sistema Bibliotecario dell’Università di Siena (piazzetta Silvio Gigli, 1), rimarrà aperta nei giorni 11, 12, 17, 18 e 19 agosto, dalle 8.30 alle 19.30.
Infine, il 16 agosto, in occasione del Palio, ci saranno le visite guidate al Palazzo del Rettorato, con inizio alle 10 e alle 11.45. Il ritrovo per turisti e cittadini è nel cortile del palazzo, in via Banchi di Sotto 55.
Durante il giro, guidato dal responsabile dell’archivio storico, verranno illustrati la storia del luogo, le opere d’arte e le sale del Rettorato – che presenta anche interessanti spazi sopraelevati e sotterranei- dove, nei secoli si sono avvicendate funzioni diverse, da convento a facoltà, all’attuale sede del Rettore e dell’Amministrazione centrale dell’Università di Siena.


Concorso letterario

 

Library

L’Associazione Culturale La collina (Siena) invita tutti gli appassionati della Scrittura creativa a partecipare alla Terza edizione del Concorso letterario <Territori della Parola. Percorsi di Scrittura> (Siena, 2016-2017).
Il 30 settembre 2016 scade il termine per la presentazione delle domande di partecipazione.
Al Concorso letterario <Territori della Parola> possono partecipare tutti i cittadini (italiani e stranieri) di tutte le età.
Si partecipa al Concorso letterario <Territori della Parola> mediante l’invio di testi inediti in solo lingua italiana.
Al Concorso letterario <Territori della Parola> si possono presentare: Racconti, Poesie, Opere teatrali in prosa e Articoli nelle rispettive Sezioni.
Il Premio per i vincitori del Concorso è la Pubblicazione dei testi in un Libro.
Per informazioni sulle modalita’ di partecipazione si legga il Bando della Terza Edizione 2016-2017 del Concorso letterario <Territori della Parola> e i Moduli di Domanda e Originalità opere, scaricabili dall’homepage del sito internet: www.sienanatura.net oppure richiederli per e-mail all’Associazione Culturale La collina: la_collina@yahoo.it.

Associazione Culturale La collina (Siena)
Concorso letterario <Territori della Parola>
Email: la_collina@yahoo.it
Sito web: www.sienanatura.net
Rivista Multi-Disciplinare “Alterità”
Cell. 338-1198675


Immatricolazioni 2016/2017 all’Università di Siena

Attiva la procedura on line
Servizi di informazione e orientamento per tutta l’estate

Corona_alloro_laurea

Si sono aperte lunedì 25 luglio le immatricolazioni per l’anno accademico 2016/2017 all’Università di Siena.
La procedura è anche quest’anno completamente on line: gli studenti che scelgono di iscriversi al primo anno dei corsi di laurea triennale o magistrale a ciclo unico e quelli che si sono già preimmatricolati nei mesi scorsi possono semplicemente collegarsi alla pagina web dedicata http://www.unisi.it/immatricolazioni.
Per tutta la durata delle immatricolazioni, fino al 2 novembre, sarà attivo l’Helpdesk immatricolazioni, sportello che offre supporto tecnico, informazioni su tempistiche e modalità di immatricolazione ai giovani e alle loro famiglie. E’ possibile contattare l’Helpdesk il lunedì e il mercoledì dalle 9 alle 13.30, il martedì e il giovedì dalle 14 alle 15.30 e il venerdì dalle 9.30 alle 12.30 al numero telefonico 0577-235511, oppure tramite mail all’indirizzo di posta elettronica immatricolazioni@unisi.it.
E’ inoltre a disposizione presso il Rettorato il personale dell’URP – Ufficio per le Relazioni con il Pubblico, in via Banchi di Sotto 55, e al numero verde 800221644 (solo da rete fissa) oppure al numero 0577-232290, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.20 alle ore 13 e martedì e giovedì anche dalle ore 14 alle ore 16.
L’Università di Siena per l’anno accademico 2016/2017 presenta un’offerta formativa consolidata, con 32 corsi di laurea triennale, distribuiti in tutte le aree disciplinari, con importanti novità rivolte all’internazionalizzazione. Nelle pagine web dedicate alle immatricolazioni è possibile consultare l’offerta completa con tutti i corsi attivati per il prossimo anno accademico, il regolamento tasse e i materiali informativi.
Inoltre sul portale USiena Welcome (http://www.usienawelcome.unisi.it) sono a disposizione tutte le informazioni necessarie per vivere serenamente l’esperienza universitaria a tutto tondo, dal diritto allo studio, gli alloggi e le mense, gli eventi culturali, i trasporti e i servizi, lo sport, gli sconti e le agevolazioni per gli studenti.
Le procedure e le scadenze per i corsi a numero programmato (presentazione della domanda, prova di ammissione, graduatoria, immatricolazione, scorrimenti delle graduatorie, ecc.) sono diverse: per conoscerle occorre fare riferimento ai rispettivi bandi, anche questi disponibili on line alla pagina http://www.unisi.it/didattica/immatricolazioni-e-iscrizioni/immatricolazioni/corsi-numero-programmato-2016-2017.
Da oggi è possibile iscriversi anche al primo anno dei corsi di laurea magistrale. Le iscrizioni proseguiranno fino al 23 dicembre 2016.
Inoltre, continuano fino a settembre i colloqui di orientamento individuale: gli studenti potranno incontrare personalmente i docenti dei corsi di studio ai quali sono interessati per chiedere informazioni su piani di studio, sbocchi occupazionali e sulla vita universitaria in generale. Il calendario, suddiviso per aree disciplinari, è consultabile nella sezione del portale dedicata all’orientamento: http://www.unisi.it/didattica/orientamento-e-tutorato.
Sono consultabili on line anche gli orari di ricevimento degli studenti tutor per i mesi di luglio, agosto e settembre (http://www.unisi.it/didattica/orientamento-e-tutorato/tutorato-gli-studenti-universitari/studenti-tutor-i-servizi-di). I tutor ricevono presso i punti informativi di ciascun dipartimento.


Premio D2T START CUP per realizzare la propria idea d’impresa!

premio start up

Torna il Premio Impresa Innovazione D2T Start Cup, una competizione tra progetti d’impresa innovativi pensati e costruiti da almeno due giovani tra i 16 e i 35 anni.
Il premio, che ha come target progetti imprenditoriali nella loro fase iniziale o di pre-seed, offre opportunità di formazione, coaching e denaro ai migliori progetti d’impresa presentati in forma di business plan e a tutti i partecipanti occasioni di formazione imprenditoriale e manageriale e opportunità di contatti professionali.

Tre le categorie in gara: meccatronica, green e ICT applicato.

Ai vincitori andrà un assegno da 15 mila euro e l’accesso a un programma mirato di tutoraggio con servizi di promozione e spazi dentro gli incubatori d’impresa. È previsto anche un premio speciale di 6 mila euro riservato a uno dei progetti finalisti, offerto dagli sponsor. Inoltre i vincitori potranno accedere alla finale del premio Nazionale per l’innovazione 2016 (PNI2016).

Il Premio è realizzato da Trentino Sviluppo in collaborazione con HIT – Hub Innovazione Trentino, la Hub che vede affiancati Università di Trento, Fondazione Bruno Kessler (FBK), Fondazione Edmund Mach (FEM) e Trentino Sviluppo.

Scadenza: 12 Settembre 2016.

Per ulteriori informazioni: www.premiod2t.it