“La sensibilità”: un incontro in Rettorato per parlare di scienza e ricerca con nuovi linguaggi

Appuntamento di approfondimento nell’ambito della rassegna di spettacoli “Rinnòvati Rinnovati”

8 febbraio, ore 16, aula magna storica dell’Università di Siena

Far dialogare varie discipline di ricerca per raccontare la scienza attraverso nuove prospettive: è questo l’obiettivo dell’incontro “La sensibilità”, che si terrà in Rettorato all’Università di Siena giovedì 8 febbraio.
L’incontro, a partire dalle ore 16, nell’aula magna storica, si tiene nell’ambito degli appuntamenti di approfondimento della rassegna e introduce il concerto dei Deproducers “Botanica”, che si terrà alle ore 21.15 presso il teatro cittadino.
L’approccio al concetto di “sensibilità” sarà interdisciplinare, grazie alla partecipazione di Francesco Frati, rettore dell’Università di Siena e zoologo, Stefano Mancuso, fisiologo vegetale, Domenico Prattichizzo, professore di robotica, Nicola De Stefano, neurologo, Massimo Nepi, biologo vegetale.
Il legame tra questo evento e il concerto serale ai Rinnovati è proprio il professor Stefano Mancuso, uno dei più importanti ricercatori botanici internazionali e autore di oltre 250 pubblicazioni scientifiche sulla fisiologia e sul comportamento delle piante, che ha partecipato alla realizzazione dei testi di “Botanica”, oltreché essere la voce narrante dello spettacolo.
Spiega il rettore Frati, ideatore di questo incontro: “L’obiettivo è offrire agli studenti e a tutti i cittadini la possibilità di approfondire un tema interessante attraverso il contributo di studiosi di varie discipline, dalla zoologia alla fisiologia vegetale, dalla neurologia alla biologia vegetale, affiancandovi anche la prospettiva tecnologica, individuando nuovi linguaggi per raccontare la scienza”.
L’incontro è aperto a tutti gli interessati. Informazioni per l’acquisto dei biglietti del concerto sul sito del Comune di Siena.

Share

PER RINNÒVATI RINNOVATI VA IN SCENA “DEPRODUCERS IN BOTANICA”

L’appuntamento con l’universo vegetale fra scienza e musica è per l’8 febbraio ai Rinnovati, preceduto, alle ore 16, nell’Aula Magna storica del rettorato da una Tavola rotonda dedicata alla Sensibilità

Per il secondo appuntamento della rassegna Rinnòvati Rinnovati l’8 febbraio alle ore 21,15 va in scena, al Teatro Comunale dei Rinnovati, “Deproducers in Botanica”, musica dal vivo per conferenze scientifiche, con videoproiezioni originali di Marino Capitano e scenografie di Peter Bottazzi.

Dopo il successo di Planetario, che ha raccontato in musica l’universo, i Deproducers tornano con Botanica per continuare a mettere in relazione musica e scienza e raccontare le meraviglie del mondo vegetale. Lo fanno in collaborazione con l’azienda Aboca, riferimento internazionale nella ricerca sui complessi molecolari vegetali che da sempre trae dalle piante medicinali soluzioni avanzate per la salute delle persone, e il professore Stefano Mancuso, tra i più importanti ricercatori botanici a livello mondiale.

L’idea alla base dello spettacolo è quella di raccontare, in modo semplice e, al tempo stesso approfondito, attraverso suoni, musica, e parole le caratteristiche dello straordinario regno vegetale.

Nel live di Botanica i Deproducers e Mancuso con canzoni e temi musicali inediti, videoproiezioni originali e scenografie trasformeranno i “sensi” delle piante in racconto, perché le piante sentono, provano emozioni, elaborano strategie e prendono decisioni. Chitarra, basso e tastiere si scambieranno continuamente i ruoli per dar voce ai respiri del mondo vegetale, alle gocce di pioggia che cadono sulle foglie, agli animali che si muovano nella foresta.

Uno spettacolo carico di fascino, in grado di immergere il pubblico dentro le meraviglie che la natura svela ogni volta che ci soffermiamo a guardarla e ascoltarla. La rappresentazione sarà preceduta da una Tavola rotonda, aperta al pubblico, dedicata al tema della Sensibilità ospitata, alle ore 16, nell’Aula Magna storica del Rettorato (Banchi di sotto, 55) alla quale interverranno il Rettore dell’Università degli Studi di Siena Francesco Frati, lo stesso Mancuso, lo specialista in robotica Domenico Prattichizzo, il neurologo Nicola De Stefano e il biologo vegetale Massimo Nepi.

La vendita dei biglietti online per assistere a “Deproducers in Botanica” è attiva fino alla mezzanotte di martedì 6 febbraio nella sezione “Biglietteria Teatri, Musei e Bottini storici” del sito www.comune.siena.it

La vendita diretta al botteghino dei Rinnovati sarà in funzione il 7 febbraio, dalle 17 alle 20, e il giorno della rappresentazione a partire dalle ore 16. In queste stesse fasce orarie informazioni allo 0577 292265.

Il cartellone completo della stagione Teatri di Siena 2017/18 è online nel sito istituzionale www.comune.siena.it seguendo il percorso La Città>Cultura>Teatri>Stagione teatrale 17-18.

Share

NELL’AMBITO DEL PROGETTO “GIOVANISÌ” SERVIZIO CIVILE REGIONALE ALLA BIBLIOTECA DEGLI INTRONATI

La Biblioteca Comunale degli Intronati offre la possibilità di svolgere il Servizio Civile regionale ai giovani in età compresa tra 18 e 29 anni nell’ambito del progetto “Giovanisì”.

 

La richiesta deve essere compilata online entro le ore 14 del prossimo 2 marzo dalla pagina web del sito della Regione Toscana https://servizi.toscana.it/sis/DASC e corredata del curriculum vitae.

Il progetto, a completamento di uno conclusosi nel 2017, riguarda il “Fondo Manifesti locali contemporanei”, all’interno della “Documentazione locale in biblioteca: identità di una comunità e valore socio-culturale” e prevede una durata di otto mesi e un contributo mensile di 433,80 euro.

Per informazioni sul bando è possibile contattare la Regione Toscana ai numeri 055 4383383, 055 4384246/7, 055 4384208, 055 4385147, oppure alla mail serviziocivile@regione.toscana.it, o rivolgersi all’ufficio Giovanisì al numero verde 800 098719, info@giovanisi.it.

Per approfondimenti sulle procedure amministrative contattare i numeri 0577 292631 o 292632, oppure scrivere agli indirizzi e-mail alessandra.guerrini@biblioteca.comune.siena.it o beatrice.bucalossi@biblioteca.comune.siena.it.

Per entrare nello specifico del progetto chiamare lo 0577 292638 o scrivere a roberto.nencini@biblioteca.comune.siena.it.

Share

Servizio civile regionale: quattro opportunità con Arcisolidarietà

Domande fino al 2 marzo per il progetto “Bando all’indifferenza”, rivolto a giovani fra 18 e 29 anni

Siena. Quattro opportunità per sviluppare un’esperienza formativa nel settore dell’assistenza e dei servizi rivolti ai migranti. Sono quelle messe a disposizione dal progetto di servizio civile regionale promosso da Arcisolidarietà Siena e rivolto a ragazzi e ragazze di età compresa fra 18 e 29 anni. Il progetto si intitola “Bando all’indifferenza” e fa parte delle proposte di servizio civile sostenute dalla Regione Toscana con risorse del Fondo Sociale Europeo. La durata del progetto è di 8 mesi e prevede 30 ore settimanali e un compenso mensile di 433,80 euro. Le domande di partecipazione possono essere presentate esclusivamente online entro le ore 14 di venerdì 2 marzo.

Il progetto presentato da Arcisolidarietà Siena permetterà ai giovani volontari di affiancare gli operatori in attività quali assistenza allo sportello legale e iniziative formative e ricreative per i richiedenti asilo tese a favorirne un’integrazione positiva.

Informazioni. La partecipazione al progetto di servizio civile regionale è rivolta a giovani di nazionalità italiana o straniera regolarmente residenti o domiciliati in Toscana. Le domande possono essere inviate esclusivamente online collegandosi al sito  www.servizitoscana.it/sis/DASC. Per ulteriori informazioni, è possibile contattare Arcisolidarietà Siena, in Piazza Maestri del lavoro 27, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 17, oppure chiamare il numero 0577-247510 o scrivere all’indirizzo e-mail arcisolidarietasiena@arci.it. Il progetto, il bando e gli allegati per la compilazione delle domande sono disponibili anche sui siti www.arcisiena.orgwww.giovanisi.it e www.regione.toscana.it/cittadini/welfare.

Share

APERTE LE SELEZIONI AL COMUNE PER 18 POSTI PER IL SERVIZIO CIVILE

Le domande devono essere presentate entro il 2 marzo

Sono aperte le selezioni al Comune di Siena per il Servizio Civile regionale, della durata di otto mesi e con un rimborso mensile di 433,80 euro.

I posti disponibili sono 18 suddivisi in due ambiti progettuali: il primo, denominato “T’accompagno in Comune”, relativo al settore dell’educazione e promozione culturale, è per otto inserimenti tra l’Ufficio Sport, Politiche giovanili, promozione della Cultura, Servizio Territorio e Servizio Personale

Il secondo “Senza Barriere” è, invece, inerente l’ambito delle azioni a tutela dei diritti sociali e di cittadinanza e prevede dieci inserimenti tra Servizio Sociale, Servizio Istruzione e Progetti Educativi.

Possono presentare domanda: i ragazzi e le ragazze con età compresa fra i 18 ed i 29 anni residenti in Toscana o ivi domiciliati per motivi di studio o di lavoro propri o di almeno uno dei genitori; non occupati, disoccupati o studenti; in possesso di idoneità fisica; che non abbiano riportato condanne penali anche non definitive alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo.

Tutti i requisiti, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti dalla data di sottoscrizione del contratto sino al termine del servizio.

Le domande devono essere presentate online, accedendo al sito 
https://servizi.toscana.it/sis/DASC entro le ore 14 del prossimo 2 marzo,

corredate da Curriculum Vitae firmato e da fotocopia di un documento di identità.

Ciascun candidato può presentare domanda per un solo progetto di Servizio Civile.

Share

Servizio Civile regionale: bando per 974 giovani

Servizio Civile regionale - locandina-2018

Attivo fino alle ore 14:00 di venerdì 2 marzo 2018

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, promuove un bando per 974 giovani da avviare in progetti di Servizio Civile regionale, presentati da Enti di III categoria avviati nel 2017 e prorogati.

I progetti scelti sono finanziati con il POR FSE 2014/2020-Asse A.2.1.3.B.

I giovani selezionati svolgeranno un periodo di Servizio Civile, della durata di 8 mesi, presso enti quali associazioni del terzo settore, amministrazioni pubbliche, cooperative, con un contributo mensile di 433,80 euro, oltre IRAP. La procedura per il pagamento dei giovani è avviata dopo la conclusione del terzo mese di servizio. Il ritiro prima della conclusione del terzo mese di servizio comporta la decadenza dei benefici previsti dal progetto.

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Il giovane può inviare la propria candidatura entro le ore 14:00 del 2 marzo 2018. Le domande pervenute oltre tale termine non verranno prese in considerazione.

E’ possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un solo progetto di servizio civile.

N. B. Una volta scaduto il bando, i giovani che hanno presentato domanda devono rivolgersi direttamente all’ente titolare del progetto prescelto per informazioni sulla tempistica delle selezioni e sui risultati delle stesse.

CHI PUO’ PRESENTARE DOMANDA

Possono presentare la propria candidatura i giovani che, alla data di presentazione della domanda, sono:

  • regolarmente residenti in Italia;

  • in età compresa fra i 18 e 29 anni (compiuti);

  • non occupato, disoccupato o studente in possesso di idoneità fisica.

Tutti i requisiti, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti sino al termine del servizio.

NON POSSONO PRESENTARE DOMANDA coloro che abbiano già svolto o stiano svolgendo il servizio civile (regionale o nazionale) o che abbiano avuto nell’ultimo anno e per almeno sei mesi rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo con l’ente che realizza il progetto.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI SERVIZIO CIVILE: ISTRUZIONI PER L’USO

Come presentare domanda?

La domanda, corredata dal curriculum vitae (datato e firmato in forma autografa) può essere presentata esclusivamente on-line, collegandosi al sito dedicato: https://servizi.toscana.it/sis/DASC.

Istruzioni per la Compilazione Online Domanda Servizio Civile

Come compilare la domanda?

E’ possibile compilare la domanda attraverso due modalità alternative:

1.collegandosi al link (https://servizi.toscana.it/sis/DASC) tramite carta sanitaria elettronica rilasciata da Regione Toscana (CNS) e un lettore smart card;

2.accedendo al link (https://servizi.toscana.it/sis/DASC) senza carta sanitaria e seguendo le istruzioni per la compilazione.

Per informazioni su come presentare domanda, puoi consultare le “Istruzioni per la Compilazione Online Domanda Servizio Civile”.

Una volta inviata la domanda, il giovane riceverà, all’indirizzo di posta elettronica indicato in fase di presentazione della candidatura, una mail di conferma dell’invio della domanda e conseguente ricezione della stessa da parte dell’ente titolare del progetto selezionato.

QUALI SONO I PROGETTI PER CUI FARE DOMANDA?

I progetti finanziati, per i quali è possibile presentare domanda, sono quelli promossi da:

-enti di III categoria scaricabili nella sezione “Documentazione”.

Le informazioni relative ai progetti finanziati e messi a bando, le sedi di attuazione, i posti disponibili, le attività nelle quali i giovani saranno impiegati, gli eventuali particolari requisiti richiesti dal progetto,i servizi offerti dall’ente, le condizioni del servizio, nonché gli aspetti organizzativi e gestionali, possono essere reperite sui siti internet degli enti titolari dei progetti finanziati.

PROGETTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DEGLI INTRONATI

E’ richiesta l’attenta lettura del progetto, in particolare:

-gli eventuali requisiti richiesti ai candidati per la buona realizzazione del progetto;

-il punto 6) obiettivi del progetto, la prima parte, Riordino del fondo locale senese è stata conclusa nel 2017, la proroga è stata richiesta per completare la seconda parte Fondo Manifesti locali contemporanei.

I candidati avranno l’opportunità di seguire corsi di formazione generale sul servizio civile, di 45 ore e formazione specifica sul progetto di 45 ore, ed affidati ad un tutor che li seguirà per l’intero periodo.

Link progetto: La documentazione locale in biblioteca: identità di una comunità e valore socioculturale

Posta certificata Biblioteca comunale degli Intronati: bcisiena@pec.it

Richiesta informazioni procedure amministrative:

Alessandra Guerrini: alessandra.guerrini@biblioteca.comune.siena.it – Tel. 0577 292631

Beatrice Bucalossi: beatrice.bucalossi@biblioteca.comune.siena.it – Tel. 0577 292632

Richiesta informazioni sul progetto:

Roberto Nencini: roberto.nencini@biblioteca.comune.siena.it – Tel. 0577 292638

DOCUMENTAZIONE

  • Link per compilare la domanda online ►►
  • Istruzioni per la compilazione della domanda online ►►
  • Decreto n. 19389/2017 ►►
  • Allegato A – Elenco progetti III categoria finanziati ►►
  • Allegato B – Avviso ►►
  • Allegato C – Criteri per la valutazione dei giovani ►►
  • Allegato D – Scheda di valutazione per l’ammissione al servizio civile regionale (ad uso esclusivo degli enti) ►►
  • Allegato E – Schema di verbale (ad uso esclusivo degli enti) ►►
  • Allegato F – Certificazione sanitaria (ad uso esclusivo degli enti) ►►
  • Allegato G – Contratto di servizio civile regionale ►►

INFORMAZIONI

Per ricevere informazioni sui singoli progetti, modalità e tempi delle selezioni e risultati delle selezioni medesime è necessario rivolgersi all’ente titolare del progetto prescelto.

 

Per ricevere informazioni sul bando è possibile contattare:

 

Regione Toscana – Direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale – Settore processi trasversali strategici – Via di Novoli, 26 – 50127 Firenze

Tel: 0554383383 – 0554384246 – 0554384247 – 0554384208 – 0554385147

Email: serviziocivile@regione.toscana.it

Ufficio Giovanisì

Numero verde: 800098719

Email: info@giovanisi.it

Share

Aperto il bando Erasmus per l’anno accademico 2018 / 2019 all’Università di Siena

E’ stato pubblicato dall’Università di Siena il bando per partecipare al programma Erasmus per studio, per l’anno accademico 2018/2019, nell’ambito del Programma europeo Erasmus+.

Gli studenti selezionati potranno trascorrere un periodo di studio, da tre mesi fino a un anno, presso una università europea, per frequentare corsi, sostenere esami, preparare la tesi di laurea. La novità rispetto alle precedenti edizioni è la possibilità di ripetere l’esperienza Erasmus, fino ad arrivare a 12 mesi totali di mobilità per ogni ciclo di studi, o 24 mesi di mobilità per le lauree a ciclo unico.Sono in costante crescita gli studenti dell’Università di Siena che partecipano: circa 300 nel 2017 sono partiti per un paese europeo, e il numero è ancora in crescita per il 2018.

Il bando scade il 21 Febbraio. Tutte le informazioni sono sulle pagine web dell’ufficio Relazioni internazionali: https://www.unisi.it/internazionale/studio-e-stage-allestero/studio-e-ricerca-allestero/erasmus-studies

Link diretto al bando di concorso: https://www.unisi.it/sites/default/files/Avviso_Selezione-18-19.pdf

Share

“Street Fantasy”: il pensiero si fa immagine e giovani fotografi si sfidano a colpi di click

Al via il concorso fotografico nazionale riservato agli studenti delle scuole superiori e delle università italiane, promosso dall’associazione FotograficaMenteSiena

I ragazzi che vorranno partecipare hanno tempo fino al 18 marzo per presentare le opere. Il regolamento è consultabile su: www.fotograficamentesiena.it

Una sfida a colpi di click: c’è tempo fino al prossimo 18 marzo per prendere parte a Street Fantasy, il concorso fotografico nazionale riservato agli studenti delle scuole superiori e delle università italiane la cui partecipazione è assolutamente gratuita.

 

L’iniziativa, promossa dall’associazione FotograficaMenteSiena che riunisce fotografi che hanno al loro attivo percorsi artistici e professionali importanti, si prefigge di diffondere il concetto di “fotografia consapevole”.

 

Il concorso vuole infatti offrire occasione a chi usa il mezzo fotografico in modo quotidiano soprattutto grazie alla frequentazione dei social network, di ripensare alla fotografia come un linguaggio affascinante e complesso che oltre a documentare, indagare e raccontare, può essere strumento per creare socialità e inclusione, occasione di espressione concettuale, di confronto e di crescita.

 

L’esperienza che Street Fantasy vuole suggerire ai partecipanti parte dalla “street photography” (arte troppo spesso risolta coll’andar  in giro con la macchinetta a fotografare “quello che capita”). Si chiede ai ragazzi di “fare foto” interpretando e filtrando con la “mente accesa” quello che si guarda, si vede, si pensa. Un modo per andare oltre il significante: i giovani partecipanti sono invitati prima a immaginare e a studiare lo scatto fotografico, poi a realizzarlo. La realtà non viene più descritta così come appare ma diventa un punto di partenza per rappresentare un’idea.

L’esperienza che Street Fantasy vuole suggerire è quella della fotografica concettuale, che studia e quindi trasforma e decontestualizza la realtà, per raccontare un pensiero, anche attraverso l’unione di oggetti e immagini che altrimenti non sarebbe possibile accostare.

 

Ogni partecipante può inviare un massimo di tre fotografie esclusivamente in formato digitale che potranno essere realizzate con ogni tecnica ed elaborazione. Le opere partecipanti dovranno essere inviate tramite wetransferall’indirizzo: concorso@fotograficamentesiena.it entro le ore 23.59 del 18 marzo 2018.

Il regolamento completo è consultabile su: www.fotograficamentesiena.it.

 

Le fotografie saranno valutate da una giuria nominata da Fotograficamente Siena.

I vincitori, che si aggiudicheranno materiale relativo all’arte fotografica, saranno premiati il 25 marzo 2018 nella sede espositiva di Palazzo Patrizi a Siena, dove sarà allestita una mostra con le opere vincitrici e quelle ritenute più interessanti che resterà aperta al pubblico con ingresso gratuito fino al 31 di marzo.

 

Il concorso fa parte di “NO BABEL alla ricerca del linguaggio perduto”, mostre e workshop dedicate all’arte della fotografia che rientrano nelle attività della seconda edizione del festival “Siena Città Aperta” voluto dal Comune di Siena.

 

Tra le iniziative in programma anche la mostra dedicata alle opere di alcuni importanti autori italiani della fotografia contemporanea come Carlo Chechi, Vanessa Rusci, Stefania Adami, Simone Letari, Mariagrazia Beruffi che dal 19 al 25 marzo 2018 sarà allestita a Siena nella galleria di Palazzo Patrizi.

 

L’ingresso alla mostra è libero.

 

Share

Bando di selezione per giovani volontari del Servizio Civile Regionale.

L’Associazione Sportiva “Le Bollicine” seleziona 10 nuovi volontari del Servizio Civile Regionale.

E’ POSSIBILE PRESENTARE DOMANDA DI SELEZIONE ENTRO LE ORE 14.00 DEL GIORNO 2 MARZO 2018 –

Il progetto dell’Associazione Le Bollicine e’ :Sport e autonomia ” percorsi per l’integrazione sociale delle persone diversamente abili .

Per tutte le informazioni sull’Associazione, sulla modalità di presentazione delle domande e le selezioni , potete contattare allo 0577/286335 la sede, in via Franciosa, 57, dalle 9 alla 13 dal lunedì al venerdì, oppure il Responsabile del Servizio Civile Sig.ra Letizia Cambi al 347/40 22 311.

La domanda di partecipazione può essere presentata esclusivamente on line, accedendo al sito https://servizi.toscana.it/sis/DASC e seguendo le apposite istruzioni.

E’ possibile presentare la domanda o tramite carta sanitaria elettronica (CNS) rilasciata da Regione Toscana, o accedendo direttamente al link sopra indicato e compilare l’apposita richiesta per ricevere l’abilitazione alla compilazione della domanda. I volontari presenti presso la sede dell’Associazione, in via Franciosa 57, sono disponibili ad aiutare i candidati che trovassero difficoltà nella presentazione della domanda.

Il Progetto di servizio civile di rivolge alle persone con disabilità psico-fisica medio residenti nel territorio senese.

Le attività intendono promuovere occasioni di integrazione attraverso la valorizzazione dello sport e la realizzazione dei percorsi di autonomia come opportunità per favorire la massima espressione delle autonomie personali e sociali. In particolare:

  1. Realizzazione di attività sportive e sviluppo di una rete di collaborazione con l’associazionismo sportivo cittadino;

  2. Promuovere attività educativo – riabilitative a contatto con gli animali

  3. Cura e governo degli animali e progetti di orticoltura;

  4. Attività volte ad aumentare le capacità relazionali. Sviluppare percorsi educativi tesi a incrementare le autonomie di base personali e sociali;

  5. Favorire la partecipazione alle occasioni di socializzazione mediante l’organizzazione di servizi di trasporto ed accompagnamento.

  6. Attività di residenzialità in piccoli gruppi.- progetti di autonomia personale in appartamento situato in Via Mattioli. “Casa Clementina”.

  7. Collaborazione nelle attività di progettazione e organizzazione.

Il Progetto prevede l’impiego di n. 10 volontari del Servizio Civile per otto mesi, nell’organizzazione e nella realizzazione delle attività sportive e sociali promosse in favore dei disabili soci dell’Associazione. Si prevede la rotazione dei volontari, assegnati alle singole sedi, con funzione di collaborazione e affiancamento e supporto, agli operatori e volontari più esperti nella realizzazione degli interventi ,

Le sedi Operative sono situate in Via Franciosa 57 e presso il Centro Equestre Tosca delle Bollicine.

Possono partecipare i Giovani di età compresa  fra i 18 ed i 29 anni (quindi chi non ha ancora compiuto il 30° anno, ovvero 29 anni e 364 giorni);

 siano regolarmente residenti in Italia;

 siano inoccupati, inattivi o disoccupato ai sensi del decreto legislativo n. 150/2015;

 siano in possesso di idoneità fisica;

 non abbiano riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo

REQUISITI : possesso del diploma di scuola media superiore e che siano muniti di patente B. Il limite di età è elevato a 35 anni per le persone diversamente abili.
Il compenso è di € 433, 80 mensili

Share