Meltingpaper: “geaArt, un mondo di arte e cultura”


geaArt, la rivista formato tabloid dell’Università degli Studi di Siena

 geaart450v

Distribuita in tutto il territorio Italiano, geaArt, è un progetto editoriale promosso e diretto da Massimo Bignardi (Cattedra Storia dell’Arte Contemporanea e Direttore Scuola Specializzazione in Beni Storico Artistici- UNISI) e nata fra le aule dell’Università degli Studi di Siena, con la volontà di aprire uno spiraglio, dal quale guardare, ascoltare e parlare, nella consapevolezza che il confronto sia la misura ideale di una nuova coscienza. Sin da subito il progetto ha riscosso interesse fra i docenti anche di altre Università, come l’ateneo di Ferrara, ma anche tra gli insegnanti della scuola secondaria, gli operatori culturali e soprattutto gli studenti chiamati a offrire il proprio contributo critico su temi trasversali che riguardano sia il mondo dell’arte sia la società nella quale viviamo.

GeaArt è quindi immaginato come uno spazio di condivisione e di produzione di cultura che vive del contributo e del lavoro di una redazione e di collaboratori di varie provenienze e ambiti disciplinari che interagiscono e collaborano nelle diverse sezioni della rivista: teatro, danza, arte moderna, arte contemporanea, filosofia, architettura.

La rivista è arrivata alla pubblicazione del suo nono numero, moltissime persone credono già in questo progetto editoriale, fra queste anche artisti che hanno messo a disposizione il proprio talento, offrendo così un loro contributo, realizzando sin dal numero pilota le controcopertine di ciascun geaArt.
Sostengono e collaborano con geaArt nomi affermati del panorama dell’arte contemporanea: Angelo Casciello, Giorgio Cattani, Italo Bressan, Nicola Salvatore, Luigi Pagano, Arturo Pagano, Carlo Catuogno, Eliana Petrizzi, Teo De Palma, Caterina Arcuri e molti altri artisti emergenti che regolarmente pubblicano i propri disegni sulla rivista.

 L’obiettivo per il 2015 è di finanziare i prossimi due numeri della rivista attraverso un’operazione di crowdfunding, infatti dal 1 novembre 2014 geaArt è presente su www.becrowdy.com, una piattaforma italiana di crowdfunding per attività culturali e artistiche, grazie alla quale è possibile promuovere i propri progetti e finanziarli tramite l’aiuto della community.

 http://www.becrowdy.com/geaart-periodico-di-cultura-e-arti-visive

Ecco per voi, il nono numero della rivista

Buona lettura!

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *